RESEX Baixo Rio Branco - Jauaperi

Criada pelo decreto federal n 9.401 de 5 di junho 2018
 com area de 581.163 ha

 

 

Risale al 1992 l’impegno di alcuni abitanti della foresta per la tutela e la salvaguardia dell’area dello Xixuaú – Xiparinã.  

Con la costituzione dell’Associação Amazônia e con l’aiuto di alcuni volonterosi provenienti da diverse nazioni tra cui Scozia, Italia, Argentina e Danimarca è iniziato un lungo processo di tutela e valorizzazione dell’area.

Nei primi anni Duemila IBAMA Istituto del Ministero dell’Ambiente Brasiliano, su sollecitazione dei “Ribeirinhos” gli abitanti indigeni dei fiumi, ha ipotizzato la creazione di una ResEx do Xixuaú, la prima bozza di quella che diventerà la futura Reserva Extrattivista do Baixo Rio Branco- Jauaperi.

Sono seguiti diversi anni di lotte e di incontri/scontri con le autorità locali e federali. Alcuni eventi hanno reso particolarmente difficile proseguire le attività, ma non è mai stata persa la speranza e la voglia di realizzare l’ambizioso progetto di protezione.

Foreste per Sempre GEV Modena è stata testimone e attiva collaboratrice in queste attività. Vale la pena ricordare la pressione internazionale sul governo centrale per fermare la costruzione di una strada che avrebbe dovuto attraversare la zona e avrebbe portato sicuramente disboscamenti e danni alla biodiversità.

Nell’anno 2000 c’e stata la prima missione di FpS allo Xixuaú, ne sono seguite diverse altre ed è stata data l’opportunità a molti ecoturisti di visitare un posto unico e una natura incontaminata. La collaborazione tra FpS e la Comunidade Xixuaú– Xiparinã non si è limitata all’attività di ecoturismo ma anche alla realizzazione di diversi progetti tra cui la costruzione di una scuola, un posto di salute, l’acquisto di imbarcazioni per il collegamento con la città e missioni con medici dentisti volontari che hanno prestato la loro opera nei villaggi del Jauaperi.

Grazie a Modena Terzo Mondo le istanze per la creazione di un’area tutelata sono state portate all’attenzione del Governo Federale Brasiliano, da prima al Ministro dell’Ambiente Marina Silva e poi al Presidente della Repubblica Inácio Lula. Il Governo di Roraima su cui risiede parte della Riserva si è sempre opposto con ogni mezzo alla sua realizzazione fino a quando il Governo Federale non ha ceduto in cambio altre terre.

Ora con il decreto del 5 giugno 2018 si è finalmente realizzato il sogno degli abitanti e di quegli attivisti che tutt’ora operano per la salvaguardia della Foresta Amazzonica.

Per sostenere e visitare la riserva:

www.amazoniabr.org

www.visitamazonia.org

 

Pagina progetto Amazzonia

 

top